29 settembre 2012

IP segreto?

Mi chiedono di inviare ad $università_utonta_del_nord un "mammozzone", ovvero l'insieme completo dei dati raccolti dal nostro eyetracker. Possibilmente via email, o su dvd o su pennetta USB.

Da dentro il tool di analisi dei dati esporto il "mammozzone", ovviamente in $formato_proprietario. Sono 6 giga in tutto. Non ci siamo. Va compresso comunque. Provo zip. Che ovviamente, essendo la macchina una winskif icspì, decide per i cavoli suoi che non è il caso. Provo rar. Mi alzo e vado a fumarmi una sigaretta. Il file compresso è di 1,6 giga. Già meglio. Ma di mandarlo per email non se ne parla neanche.

Per cui copio via ssh il mammozzone compresso sul server web "riservato" (ex-server web istituzionale, ora "solo" intranet), mando una email con il link e chiedo se per cortesia mi mandano un loro indirizzo IP, per includerlo nelle allow-deny di httpd.conf e farglielo scaricare senza problemi.

Niente, ignorano la mia proposta e insistono perché gli venga mandato su con un dvd o con una pennetta usb o con un hard disk esterno. Neanche mi dicono se ci avevano almeno provato a scaricarselo o che.

Nulla da eccepire, mancava solo che chiedessero di mandarglielo con zmodem e un vecchio modem a 1200 baud. Senonché, per fare come da richiesta, avrebbero dovuto aspettare tipo una settimana circa, quando $enne_ricercatori_nord_centro si sarebbero incontrati ad un convegno. Perché non scaricarselo subito? Se mi dessero l'indirizzo IP in primo luogo, cioè.

Gli faccio notare che avremmo risolto tutto in massimo due-tre ore.

Niente. Leggono, ma non rispondono. Silenzio totale di tomba. Nemmeno un "No grazie, non vogliamo o non possiamo scaricare perché la supercazzola prematurata..." (Una vocina nella mia testa continua a borbottare "Anvedi che cafoni...")

Passano i giorni, io cerco di togliermi il senso di insofferenza che questi dell'$università_utonta_nordica mi causano dedicandomi ad altro.

Dopo 4 giorni solari, in attesa che escano dal loro silenzio e non avendo altro da fare, apro gli header completi delle email dei due $utonti_del_nord (una ricercatrice ed un ..."tecnico"). E vedo che le loro mails sono partite da degli indirizzi privati.

Uhm.

O si vergognano di non avere un ip fatto comesideve oppure pensano che, siccome è un indirizzo ip privato deve essere per forza anche segreto? Oppure, più banalmente, qualcuno di $università_utonta_del_nord non ha configurato correttamente la rete e il NAT?

Onestamente, non so se mandargli il link per http://whatismyipaddress.com/ip-tools o se infilzare spilloni nella bambolina vudù dei loro computer...

In sintesi, ci hanno messo tipo 2 giorni lavorativi e mezzo per trovare il loro indirizzo ip e mandarmelo. Sbagliato, per giunta (scoperto ravanando nei log).

Poi uno si meraviglia della "fuga dei cervelli". Io mi meraviglio di quelli che sono rimasti.

7 commenti:

  1. È normale. Ormai ci ho rinunciato: o mi danno l'informazione al volo o se vogliono perdere tempo possono farlo tranquillamente purché non ne facciano perdere a me :)

    RispondiElimina
  2. Facevi prima a spedirgli il disco.

    Almeno con quello sapevano fare il gesto rituale (premi-apri-appoggia-spingi), e non dovevano fare cose troppo difficili (tipo leggere due righe).

    Una domanda: come hanno reagito quando si sono accorti che il file era in rar? Sapevano decomprimerlo o sono andati nel panico?

    RispondiElimina
  3. L'hanno scaricato e l'hanno decompresso senza troppi problemi. Ma hanno voluto ugualmente che glie lo portassimo a quel convegno lì.

    Non li ho più sentiti. E spero di non sentirli per molto tempo ancora. :)

    RispondiElimina
  4. Comunque tu sbagli eh. Non puoi meravigliarti di qualcosa che non c'è : la fuga dei cervelli significa che i cervelli se ne sono andati e ci hanno lasciato dei corpi stile zombie :)

    RispondiElimina
  5. @rigongia: in effetti hai ragione. Sbaglio per ottimismo. :)

    RispondiElimina
  6. il tuo errore è stato questo: hai osato pensare. Hai osato contraddire le grandi menti (Zerg) e fare di testa tua, per questo non ti hanno ritenuto degno di una risposta... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E no. Ti sbagli. Ho fatto di testa mia DOPO.

      Perché se aspettavo che si accorgessero PURE di avermi dato un ip sbajato, tanto valeva che passassi l'incarico ad uno dei miei pronipoti :D

      Elimina

NOTA BENE: Se vi ostinate a commentare posts di un mese fa, scatta la moderazione (se non sono in vacanza, controllo quasi ogni giorno)... Ovviamente, se siete spammers vi cancello :)