23 gennaio 2008

Eh...

Alla facciaccia del blog irregolare, direi!

Comunque, stanotte proprio non c'è verso di prendere sonno, quindi tanto vale che scrivo qualcosa di sensato (o almeno ci provo)

Purtroppo quello di cui sto per scrivere non sarà molto piacevole, almeno per chi ha ancora neuroni funzionanti in autonomo

Prima alcuni preliminari: Per cortesia, leggete quanto contenuto in questo link (apre un'altra finestra), per inquadrare il tutto nonostante la disinformazione mediatica.

Ora, se non vi scoccia, dovreste leggervi quest'altro link, che si aprira' nella finestra di prima. Prima pero', per cortesia, tenete il maalox a portata di mano.

...

Fatto? Siete ancora qui? Grazie, almeno avete capito perché non riesco a dormire, stanotte.

Personalmente non ce la faccio più. Ho scritto questa email all'Unità. Ma dubito fortemente che me la pubblicheranno. Per cui la scrivo anche qui. Buona lettura.
Buongiorno a tutti coloro che, lavorando per il giornale "L'Unità", si trovino a leggere questa email. Possibilmente DOPO aver bevuto il caffè, spero.

Prima di buttare 'sta email nel cestino come il delirio di uno dei tanti componenti "poco conosciuti" della famiglia Pennacchi, vi prego, per cortesia, di prendere almeno visione cosciente e consapevole di questo:
http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/frame.jsp?tipodoc=SommComm&leg=15&id=297627

Secondo me è una cosa ben oltre i limiti del buonsenso che non si dovrebbe ignorare e che definire vergognosa e' dire poco.

Vi invio un altro link in modo che possiate inquadrare meglio il senso del link di cui sopra:
http://www.historiamagistra.com/e107_plugins/content/content.php?content.40

Fate onore (almeno voi!) al mestiere di "giornalista", per piacere. Soprattutto a nome di chi non e' (e non vuole essere) cattolico credente, di chi e' cattolico ma non ritiene necessario approvare indiscriminatamente, specie se a discapito di chi ha scelto un'altra religione (o non ne ha scelto nessuna), qualunque cosa venga detta da esponenti dello Stato del Vaticano.

Personalmente, proporrei un embargo mediatico. Per tutto quello che ha a che fare col Vaticano. Chi vuole stare ad ascoltarlo, vada a S. Pietro, si compri l'Osservatorio Romano o si sintonizzi sulle frequenze di Radio Maria e/o altre radio/tv del Vaticano. E chi vuole parlare del Vaticano? Si rivolga al loro ufficio stampa che peraltro mi pare abbia funzionato fin troppo bene, grazie anche a chi gli fa da grancassa.

E, magari, chi volesse imporre (o mantenere) leggi di chiara matrice vaticana dovrebbe giustificare in maniera veritiera e sensata questa imposizione di fronte a tutti quei cittadini italiani che non sono cattolici.

Non sono cattolica e non voglio esserlo, ed inizio ad essere stufa di assistere ad uno spettacolo deprimente come quello dato dai rappresentanti dello Stato del Vaticano (per non parlare poi di certi politici italiani) con una coda di paglia lunga quanto l'intero Tevere, dalla sorgente alla foce.

Inoltre, questo "Partito Democratico", finora non ha fatto altro che deludermi ampiamente ed amaramente, specialmente sul tema del tenere o no separati lo Stato laico dalla Chiesa Cattolica, sul concetto di laicità, così come viene inteso dalla maggioranza dei laici veri, non di quelli che cercano comunque di rimanere nelle buone grazie di quello che concretamente è comunque un altro Stato, non appartenente alla Repubblica Italiana.

Cari politici pidiessini, cosa volete fare con la legge 40 e le sue cosiddette "linee guida"?

Dareste finalmente una SCELTA su come effettuare la fecondazione assistita alle donne, in modo che siano loro stesse a scegliere se fare o no la diagnosi preimpianto, se congelare o no gli embrioni (o gli ovuli), quanti embrioni impiantare, in modo che siano le donne STESSE a decidere in base a quello in cui LORO STESSE credono?

In modo che anche le donne che non si sentono "cattoliche" possano finalmente smettere di scappare all'estero per poter avere un figlio senza stare a rovinarsi la salute con i trattamenti ormonali e senza rischiare una gravidanza multipla, per giunta alla "come viene viene" sperando che non vi siano malformazioni genetiche negli embrioni?

Cosa volete fare con l'applicazione (sensata e laica) della legge sull'aborto e la piaga della "obiezione di coscienza di comodo" da parte di una non trascurabile porzione del personale medico che in teoria dovrebbe impegnarsi nel non lasciare sola una donna che sia costretta per motivi vari alla dolorosa scelta dell'abortire ed invece sceglie l'obiezione di coscienza per egoismo e per comodita' personale?

Oppure volete continuare col cerchiobottismo vagolante ed indefinito, per giunta infarcito di tante belle parole, che fa "bene" solo e solamente a voi politici di professione, nella speranza di rimanere in buona luce con il Vaticano e fa invece molto male a noi donne "comuni" senza molta voce in materia?

Ce la fate finalmente, uno di questi giorni, a prendere una posizione ben definita su tutti quei temi che in qualche modo "urtano" la sensibilità dei soli rappresentanti dello Stato del Vaticano, ma che in realtà riguardano praticamente tutti i cittadini della Repubblica Italiana?

Pigliate 'sta cavolo di posizione, possibilmente prima che divenga obbligatorio ripudiare qualsiasi religione che non sia quella cattolica romana o portare in giro un contrassegno che identifichi il suo portatore come "non cattolico".

Per favore.

Barbara Pennacchi...

[Oltre a non essere cattolica, non sono neanche giornalista, o scrittrice, figuriamoci politicante, manco "precaria" sono... sono solamente una informatica. Pero' mi piacerebbe almeno sapere (in privato o per vie indirette) che qualcuno mi da' retta su 'ste cose, anche se vengono ritenute (ahime') "impubblicabili", grazie anche alla punteggiatura talvolta zoppicante, mi sa.]

P.S.: ma quanti saranno *veramente* i cittadini italiani che sono effettivamente cattolici praticanti, rispetto al resto della popolazione italiana? Qualcuno ha delle statistiche attendibili, che non siano quelle fornite dallo Stato del Vaticano?

Nessun commento:

Posta un commento

NOTA BENE: Se vi ostinate a commentare posts di un mese fa, scatta la moderazione (se non sono in vacanza, controllo quasi ogni giorno)... Ovviamente, se siete spammers vi cancello :)