18 settembre 2006

La vendetta del Cassiere...

Personalmente nulla da ridire sul passaggio all'euro in se' per se'...

Ma, a parte gli speculatori che hanno giocato allegramente su tale passaggio, vuoi come tasso di conversione, vuoi come "pigrizia centesimale" (vedasi mercato di quartiere: tutti usano le cifre tonde o il mezz'euro!); ho molto da ridire sul fatto che O ho troppi spicci in tasca, OPPURE ne ho troppo pochi, semmai.

Tuttavia mi doveva ancora capitare il Cassiere Bastardo, nel supermercato vicino all'ufficio. "Ha spicci?" "No, purtroppo non ho proprio affatto spicci...".

Indovinate mpo'? Mi ha dato 3 euro e 60 di resto in monete: UNA moneta era da 50 centesimi, 5 erano da 10 centesimi, le altre erano da..... 20 centesimi!

A voi l'onere di indovinare quante erano (facile) e QUANTO pesavano (questa è da Quesito di Susi, mi sa, anche perché col cazzo che tengo il bilancino di precisione in ufficio o a casa!).

Va be', poteva andarmi peggio... pensa se erano 4 euro e 90 di resto!

Nessun commento:

Posta un commento

NOTA BENE: Se vi ostinate a commentare posts di un mese fa, scatta la moderazione (se non sono in vacanza, controllo quasi ogni giorno)... Ovviamente, se siete spammers vi cancello :)